Megaupload, sito chiuso e fondatore in arresto

Una notizia bomba arriva da oltreoceano ragazzi. Proprio mentre si “lotta” contro la SOPA e la PIPA ecco che l’FBI ha deciso di colpire duro e di colpire Megaupload.

Il famoso sito di condivisione dei file, raggiunto da milioni di utenti ogni giorno per scaricare film e software piratati, è stato spento dall’Fbi. Ma la notizia non finisce qui visto che l’FBI ha proceduto anche a quattro arresti mentre sette persone sono state accusate di violazione delle leggi sul copyright e associazione a delinquere, il tutto per un totale, sembra secondo gli agenti americani, di un fatturato illecito di 175 milioni di dollari per oltre mezzo miliardo di danni ai titolari dei diritti.

Subito dopo l’arresto e la chiusura del sito, il gruppo internazionale Anonymous ha fatto sapere di aver attaccato il sito web del dipartimento della giustizia degli Stati Uniti in segno di rappresaglia.

Altre fonti affermano che gli stessi pirati informatici hanno rivendicato di aver attaccato anche i siti web del ‘Recording Industry of America’, della ‘Motion Picture Association of America’ e della ‘Universal Music’.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 20/01/2012
Categoria/e: Dalla Rete, Primo piano.

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655