Tariffe chiamate, l’ AgCom taglia i prezzi

La notizia è fresca fresca ma è già sommersa dalle polemiche. Il taglio delle tariffe telefoniche, tanto atteso dai consumato, arriva direttamente dall’ AgCom a partire dall’ estate 2013.

L’Autorità per le comunicazioni ha deciso per un taglio delle tariffe di terminazione mobile ovvero quelle che i gestori pagano quando i clienti terminano la chiamata su un altro gestore mobile. Il taglio è fissato nell’ estate del 2013 accontentando così, diciamo per dire, sia Vodafone e Wind che avrebbero preferito un taglio al 2015, che Fastweb che avrebbe preferito da subito. Le tariffe di terminazione mobile subiranno un taglio, per tutti gli operatori, di 0,98 centesimi per degli introiti in meno di circa 1,6 miliardi. Attualmente  Tim, Vodafone e Wind per le chiamate sulle loro reti incassano 5,3 centesmi al minuto dagli altri operatori mentre Tre a questa somma deve aggiungere un centesimo in più in virtù di tariffe asimmetriche.

Il calo sarà graduale a partirà dal primo luglio 2012 con un taglio di 2,50 centesimi al minuto.

A noi quanto ci costerà tutto questo?<!– –>

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 18/11/2011
Categoria/e: Primo piano, Tariffe.

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655