Riviste iPad: le vendite calano parecchio

Stando ai dati diffusi dall’Audit Bureau of Circulation, le riviste in formato digitale per iPad non interessano più come quando sono state lanciate inizialmente.

Gli editori contavano parecchio sul nuovo modo di vendere le proprie riviste, l’iPad poteva essere una nuova forma di guadagno, ma a quanto pare c’è stato un netto calo dal boom iniziale.

Eccovi alcuni dati…

Vanity Fair: vendite agosto-settembre-ottobre pari a 10.500, vendite di novembre pari a 8.700
Glamour: vendite di settembre 4.300 copie, vendite di novembre 2775.

Questi sono solo alcuni dati, ma la situazione è simile per tante altre riviste.

Il declino si nota anche perchè i numeri delle vendite delle riviste scendono notevolmente, mentre il numero degli iPad venduti cresce sempre di più.

Naturalmente gli editori sperano ancora di poter guadagnare con le riviste digitali grazie alle vendite dell’iPad avute durante il periodo natalizio.

I consumatori si lamentano parecchio per le riviste digitali, in quanto il prezzo è uguale alle riviste cartacee o addirittura anche più alto, e qualche utente magari cercava qualcosa in più rispetto ad una versione cartacea.

Voi come la pensate in merito? preferite una cara vecchia rivista cartacea o siete più per le riviste digitali?

Maria Pina

Articolo scritto da Maria Pina il 30/12/2010
Categoria/e: Applicazioni, Primo piano.

5 commenti per “Riviste iPad: le vendite calano parecchio”

  1. Cris

    Sarebbe ottima.. Ma il costo è troppo alto.. Non c’è stampa,non c’è distribuzione, non c’è l’utile per l’edicolante, non ci sono invenduti e quindi costi di smaltimento ma il prezzo è praticamente uguale a quello del cartaceo. Non va bene!

  2. albertino80

    Prezzi assurdi, se le tengano.

  3. lorenzo paolini

    Obiettivamente leggere una rivista su Ipad è più appagante che su carta: posso portarmene appresso quante ne voglio, il pinch zoom mi fa apprezzare meglio i particolari delle foto e mi toglie ogni problema di leggibilità se i caratteri sono troppo piccoli, i link e le anteprime mi consentono di selezionare meglio e più rapidamente le parti che mi interessano.
    Sono però d’accordo che tutto ciò deve costare molto meno che la rivista cartacea. Direi che un settimanale che in edicola costa 3euro dovrebbe poter essere scaricato a max. 1,30 In tal modo il prodotto diviene appetibile, altrimenti non c’è convenienza. Non credo infine che si vogliano contenuti diversi dalla carta: oltretutto scaricare una rivista con filmati è molto pesante. Ciò che farebbe aumentare le vendite è il prezzo che deve essere di oltre il 50% inferiore

  4. Furio Detti

    il tecnogonzo-utente sbava per avere un tablet anche se non ha la più pallida idea di cosa farsene.

    il tecnogonzo-editore getta via la carta per lanciarsi come un ebete su un mercato fatto di sola fuffa.

    i primi sono milioni, i secondi qualche centinaio. ma si meritano l’un l’altro.

    l’ennesima bolla speculativa di chi crede alla dea tecnologia, che divora i suoi figli non appena nascono sul mercato.

    ci sarà come sempre da ridere… ovviamente dietro a un libro di carta o al caro vecchio computer da tavolo.

  5. Federico

    Salve,
    sono d’accordissimo sul fatto che la rivista su iPad non deve avere il medesimo prezzo di quella su carta altrimenti non c’è motivo di prendere quella ipad.
    Io sono un editore e il fatto di andare su iPad mi è piaciuto da subito in quanto vedo in tale strumento la comodità di lettura, contenuti interattivi e la possibilità di averla dovunque sia!

    Per me la rivista su iPad deve avere più contenuti (video) rispetto a quella su carta.

    Se volete vedere la nostra su iPad (ancora free): http://itunes.apple.com/it/app/tw-italia/id410818844?mt=8

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655