Sandy Bridge: Intel non divulga i dati sulle prestazioni

La prima giornata dell’ evento Intel e che ha visto come protagonista la nuova microarchitettura, Sandy Bridge, è finita nel silenzio.

A quanto pare Intel non ha divulgato, a fine giornata, i dati sulle prestazioni del processore. Comunque durante la presentazioni Intel ha presentato i nuovi processori che saranno basati sul processo produttivo a 32 nanometri e questo, secondo il colosso, significa anche  riduzione di 10 volte della dispersione elettrica da una generazione all’altra e quindi un netto miglioramento delle prestazioni.

La nuova architettura, deficinita ad anello, percmetterà alla GPU integrata nel processore di condividere le risorse con i core e di aumentare prestazioni grafiche e di elaborazione, con un risparmio di energia.  Inoltre Il core grafico permette di gestire video in alta definizione, grafica 3D, videogiochi e contenuti complessi sul web. Tutto fa pensare che il colosso stia pensando al mondo delle console e dei giochi, considerazione ancor di più avallata dal fatto che i nuovi processori Intel Core di seconda generazione includono una versione avanzata della tecnologia Intel Turbo Boost, che aiuta ad accelerare le prestazioni.

I nuovi dispositivi basati sulla tecnologia presentata da Intel saranno disponibili dall’ inizio del prossimo anno.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 14/09/2010
Categoria/e: Altri mondi, Primo piano.

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655