Whatsapp a pagamento su Android: come non pagare il canone annuale?

Whatsapp a pagamento

Whatsapp a pagamento

Whatsapp a pagamento sta irritando non poco l’utenza Android, non tanto per il costo da dover affrontare, quanto per il concetto di canone annuale, che rappresenta una novità rispetto a quanto avviene con i device Apple.

In queste ore, più in particolare, ci siamo imbattuti in una serie di consigli, ovviamente tutti da testare, ma tra i quali potrebbe nascondersi la soluzione tanto ricercata per scongiurare l’annualità dello stesso pagamento. In particolare, una “guida” invita a registrare un account sull’Apple Store, per poi acquistare Whatsapp “una tantum”, cioè senza successivi canoni annuali, per poi la sua installazione sul device Android.

Secondo alcune fonti in Rete, in questo modo la data di scadenza verrebbe sostituita dal messaggio “Lifetime”. A quanto pare, infatti,  WhatsApp tende ad associare la licenza a vita ad un determinato recapito telefonico, con il quale si potrebbe effettuare il pagamento su Apple Store. Come accennato, comunque, il metodo che investe Whatsapp a pagamento è tutto da verificare.

Luca Califano

Articolo scritto da Luca Califano il 06/02/2013
Categoria/e: Applicazioni, Primo piano.

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655