RIM cede alle pressioni, server anche in Arabia Saudita

Per la prima volta nella sua storia RIM ha deciso di cedere.

Eh sì, il produttore dei BlackBerry, il paladino dei diritti e della riservatezza degli utenti ha ceduto alle pressioni del governo saudita. L’ Arabia Saudita e gli Emirati Arabi, che hanno minacciato di bloccare il servizio dati del BlackBerry, hanno vinto la sfida e alla fine RIM ha ceduto visto che il blocco dei servizi, secondo gli analisti, sarebbe costato oltre due milioni di dollari all’ anno.

RIM ha acconsentito a creare un server in Arabia Saudita e così le autorità potranno accedervi e potranno avere le chiavi crittografiche e criptare i messaggi di utenti da intercettare. 

Questo crea un precedente pericoloso e altri Paesi, come India, Libano, Algeria, Indonesia ed Egitto, potrebbero chiedere lo stesso trattamento, e addio riservatezza per gli utenti, da sempre caratteristica essenziale del dispositivo RIM.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 09/08/2010
Categoria/e: Notizie, Primo piano.

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655