Altroconsumo accusa Apple: prodotti musicali concessi solo in licenza

Pochissimo tempo fa girava una voce sul web, e non solo, in cui si parlava del famoso Bruce Willis che si era schierato contro la Apple perché non poteva lasciare in eredità la propria discografia comprata su iTunes?

La storia forse potrebbe essere vera, ma altre persone hanno dichiarato che si trattava solo di una bufala.

In questo momento non ci interessa sapere se Bruce volesse realmente denunciare l’azienda di Cupertino, ma vogliamo concentrarsi su Altroconsumo che ha deciso di sfidare, e soprattutto accusare, ancora una volta, la Apple.

L’argomento è sempre quello trattato da Bruce Willis: la vendita dei prodotti musicali su iTunes. Un utente acquista degli mp3, ma non può assolutamente spostare questi file su degli altri dispositivi che non sono collegati al proprio account di iTunes, quindi, questi contenuti non sono cedibili a terzi.

Le canzoni potranno essere usate personalmente e trasferite su un numero limitato di device Apple, visto che l’azienda limita il loro uso. A questo punto, però, non si può più parlare di vendita, ma bensì i contenuti sono concessi solo in licenza. Altroconsumo, dunque, ha nuovamente accusato la Apple, come finirà questa nuova storia?

In realtà, infatti, quando si decide di acquistare musica o, più in generale, contenuti su iTunes, Apple fornisce una licenza d’uso. Questo significa ad esempio che i contenuti non potranno mai essere lasciati in eredità e che è possibile farne solo un uso personale e su un numero limitato di apparecchi. Insomma Apple non ci vende nulla ma ci concede alcuni utilizzi sui contenuti e ne limita altri, per sapere cosa ci può fare il consumatore deve leggere le condizioni generali, che possono peraltro variare. È ingannevole parlare di vendita. Proprio in un un passaggio delle condizioni generali, si legge anche che la musica si può masterizzare e che il cd si può poi usare come se si trattasse di un cd acquistato da un rivenditore (quindi anche rivendendolo e regalandolo). Questo, però, è vero solo in teoria: successivamente, infatti, viene precisato che il cd può essere utilizzato solo come backup. Abbiamo perciò segnalato la pubblicità e la comunicazione di Apple come ingannevole, perché paragona quanto acquistato a un cd o un dvd, mentre in realtà questo non è vero. È ingannevole parlare di vendita e di acquisto per un’operazione che, a tutti gli effetti, assume piuttosto i connotati di un noleggio.

 

Desiree

Articolo scritto da Desiree il 16/09/2012
Categoria/e: Apple, Primo piano.

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655