Rimozione link pirata, 1.2 milioni le richieste arrivano a Google in un mese

La lotta alla pirateria non avviene solo tramite la Finanza e la chiusura di interi siti ma a quanto anche Google sta facendo la sua parte di censore. Secondo alcuni dati rilasciati dalla nuova relazione sulla trsparenza pubblicata dal colosso di Mountain View sembra che google riceva 1,2 milioni di richieste al mese per la rimozione di URL che siano in qualche modo riconducibili alla pirateria e alla violazione di copyright.

 

Secondo questi dati Google arriva a bloccare un milione di link al mese proprio per violazione di copyright e al primo posto come segnalazioni troviamo Microsoft. La cosa curiosa è che, almeno secondo un articolo di TechDirt, gli stessi link di cui Microsoft chiede la rimozione rimangono presenti su Bing. In questi giorni Google ha proceduto a cancellare il 97% dei link “sotto accusa” la cui rimozione è stata chiesta fra luglio e dicembre 2011. In queste settimane il numero ha segnato una forte impennata e secondo uno degli avvocati del colosso si ricevono addirittura oltre 250mila richieste a settimane.

Dopo Microsoft, le società più attive sono NBCUniversal, RIAA, BPI (British Music Industry registrato) e il produttore pornografico Elegant Angel. 
Google ha intenzione di cambiare rotta e così, almeno prossimamente, aggiornerà i numeri con cadenza quotidiana e includerà un avviso di rimozione nei risultati di ricerca per informare gli stessi utenti.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 25/05/2012
Categoria/e: Dalla Rete, Primo piano.

Lascia un commento

Favole e Fantasia

Galleria

Accedi | Copyright 2009-2016 TabletMania.org è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655